Approfondimenti

I nostri approfondimenti sulla tecnologia

11 Luglio 2016

La sicurezza dei dati - Il backup

Rate this item
(0 votes)

Al giorno d’oggi tutti manipoliamo quotidianamente dati informatici: e-mail, documenti e banche dati sono parte integrante delle nostre attività. Vi siete mai chiesti cosa succederebbe se tutto ad un tratto queste informazioni non fossero più disponibili ?

Ci si rende conto che un eventuale perdita comporterebbe un grande dispendio di energie e di tempo per la “ricostruzione”, con una conseguente perdita economica. La sicurezza dei propri dati diventa così una priorità.

Ecco perché è importante avere una copia di sicurezza dei propri dati. Un buon sistema di backup vi aiuta in tal senso, permettendo di eseguire automaticamente e periodicamente copie di sicurezza. In caso di danno sarà possibile
ristabilire la situazione iniziale partendo da una di queste copie, limitando il tempo d’interruzione della vostra attività aziendale.
Ma vediamo alcune tra la cause o problemi più comuni che possono minacciare l’integrità dei dati aziendali:

• La cancellazione volontaria o non da parte di un collaboratore.
• Un guasto hardware o malfunzionamenti software dei sistemi informatici, causati per esempio da aggiornamenti non andati a buon fine.
• Cyber criminalità, come attacchi di hacker o virus.
• Danni all’infrastruttura causati da eventi straordinari quali incendi, alluvioni, fulmini e furti.

In particolar modo sono di stretta attualità gli attacchi informatici tramite ransomware, software malevoli che una volta eseguiti criptano tutti i dati presenti sulla macchina o nei collegamenti di rete.
L’obiettivo dei criminali è quello di chiedere un riscatto (da qui il nome ransom) per rendere nuovamente leggibili i dati. Grazie ad una copia di sicurezza è possibile evitare questo pagamento.
Un buon piano di backup deve prevedere diverse copie di sicurezza, utilizzando diversi supporti di salvataggio, sia locali che delocalizzati in sedi remote o nel cloud.
Per la copia di sicurezza locale si utilizzano dispositivi come dischi USB oppure supporti specifici per il backup. Il piano di salvataggio normalmente prevede una rotazione dei supporti e quelli non utilizzati vengono sistemati in
un luogo sicuro, lontano dai dati originali. Il vantaggio dei backup locali consiste nella velocità di trasmissione dei dati, permettendo così un rapido ripristino dei dati in caso di necessità.
Il backup remoto in una sede geograficamente distante oppure nel cloud, consente di eseguire copie automatizzate estremamente efficienti e di poter ripristinare i dati importanti qualora tutte le copie di sicurezza locali siano andate distrutte.
I backup remoti verso altre sedi del cliente necessitano di un supporto fisico per lo stoccaggio dei dati (NAS) e di un collegamento tra le due sedi tramite VPN o linea dedicata, mentre per il salvataggio dei dati nel cloud, l’infrastruttura è messa a disposizione dal provider ed i costi si riducono al canone mensile.


Ticimatica propone ai suoi clienti soluzioni di backup su misura, locali, remote o nel cloud a seconda delle esigenze del cliente. Se volete approfondire l’argomento non esitate a contattarci, anche solo per un’offerta personalizzata e senza impegno.

 

 La sicurezza dei dati - Il backup

 

Read 1121 times
Last modified on Lunedì, 11 Luglio 2016 11:48